Universal Manure Company

• Sementi, fertilizzanti e prodotti per il tappeto erboso •

GUIDA COMPLETA ALLA MANUTENZIONE DEL PRATO IN INVERNO. L’IMPORTANZA DI CALCIO E MAGNESIO.

Vi sono pratiche tardo autunnali e invernali che possono contribuire in modo decisivo a mantenere in stato ottimale il tappeto erboso durante tutta la stagione, contenendo la gravità dei danni da freddo e da malattie fungine.

Oltre a Silicio, Rame e Ferro anche Magnesio e Calcio sono elementi nutritivi importanti per indurre nel tappeto erboso resistenza meccanica al calpestio e incrementare quella alle malattie fungine che spesso insorgono con temperature medio basse.

IL MAGNESIO NELLA MANUTENZIONE INVERNALE DEL PRATO

Il Magnesio ricopre una lunga e importante serie di funzioni. Ha ruolo strutturale nella molecola di clorofilla, è il principale trasportatore di anioni nello xilema e nel floema, ha funzione osmotica al pari del Potassio e un ruolo nel controllo del pH cellulare, è cofattore enzimatico nelle reazioni di produzione e utilizzo delle molecole per lo scambio di energia e, infine, ha un ruolo da protagonista nella sintesi proteica.

Nei terreni sabbiosi e con insufficiente dotazione di sostanza organica il Magnesio è facilmente lisciviato e, subendo in modo particolare gli effetti competitivi da parte di altri cationi (ad es. il Potassio ad alti livelli deprime il contenuto di Magnesio nelle foglie e nelle radici), può risultare spesso in quantità insufficiente per le piante. Curare la fornitura di Magnesio e porre attenzione al rapporto con gli altri elementi nutrienti per la manutenzione del prato e delle piante è un aspetto fondamentale della nutrizione. La carenza di Magnesio provoca diminuzione nella sintesi di clorofilla e pigmenti carotenoidi con evidenti cali nell’attività fotosintetica e nella colorazione del tappeto erboso. Particolarmente sensibili alla carenza sono le piante da frutto.

IL CALCIO NELLA MANUTENZIONE INVERNALE DEL PRATO

Altro fondamentale protagonista per la manutenzione del prato e delle piante durante tutto l’anno è il Calcio.

Il luogo primario di accumulo del Calcio nelle piante sono le pareti cellulari, favorendo così la lignificazione e la creazione di legami tra pareti e membrane, con la conseguente stabilizzazione delle proteine di membrana. Membrane stabili e pareti lignificate danno come risvolto positivo una maggiore resistenza agli stress, danni da freddo compresi. Il Calcio è un regolatore e messaggero cellulare perché contenuto in basse quantità nel citoplasma dove, a piccole variazioni di concentrazione, corrisponde un segnale forte.  Essendo un elemento con bassissima mobilità si concentra in particolare nelle foglie. Nei frutti l’accumulo di Calcio è uno degli aspetti fondamentali per la maturazione.

Il contenuto di Calcio nel terreno è dal suo valore di pH; carenze possono essere facilmente verificate in terreni acidi dove si esaltano le perdite per lisciviazione o in terreni alcalini per la precipitazione del Calcio sotto forma di fosfati insolubili. È un importante elemento per la coagulazione delle argille e per la stabilità degli aggregati, con effetti positivi sulla struttura del terreno.

Viene solitamente assorbito lentamente ma in modo continuo.

COME EVITARE CARENZE DI MAGNESIO E CALCIO

La gamma UMC, ricca di prodotti per la manutenzione del prato, ha diversi strumenti per affiancare il professionista nella gestione di questi elementi, in particolare viene consigliata la linea ANTYS, rappresentata da concimi liquidi minerali ed organici per la manutenzione del prato e delle piante, studiati per l’apporto mirato ed immediato di macro e microelementi nutrienti e per la prevenzione degli stress ossidativi causati da fattori biotici e abiotici quali i danni da freddo.

La grande capacità di fornire i giusti nutrienti, nella corretta quantità e nel momento in cui servono li rendono integratori minerali di particolare efficacia.

Straordinaria, trattandosi di molecole polifenoli vegetali (orto-difenoli), è la capacità, grazie alla neutralizzazione dei radicali liberi, di difendere la pianta da tutti i meccanismi ossidativi causati ad esempio da stress idrici, danni da caldo, danni da freddo e da attacchi di malattie fungine.

Con l’utilizzo di questa linea di prodotti, nelle piante si segnalano risposte particolarmente positive riguardanti la qualità generale e la capacità produttiva quali il miglioramento della fotosintesi e l’ottimizzazione dei cicli di crescita e fioritura.

Generalmente miscibili tra loro, i concimi ANTYS, permettono di ridurre i tempi di intervento e aumentarne ulteriormente l’efficacia e tempestività.

PRODOTTI PER LA MANUTENZIONE CONTENENTI MAGNESIO

  • All’interno della linea di prodotti Antys troviamo ANTYS MgS, la versione contenente Zolfo oltre a Magnesio, con Anidride Solforica 18% e Ossido di Magnesio 9%. È un concime liquido che favorisce la sintesi di aminoacidi solforati precursori di resistenza, oltre a correggere naturalmente le carenze di Magnesio. Prodotto bio, è utilizzabile in tutti i protocolli di agricoltura biologica.
    Si può impiegare nell’elaborazione di piani di nutrizione liquida per tutte le tipologie di tappeto erboso (green dei golf inclusi) con apporti mensili pari a 5 litri/ha, per migliorare la resistenza del prato ai possibili danni da freddo dell’imminente inverno. Ha proprietà di antiossidante naturale grazie al contenuto a base di polifenoli di origine vegetale.
  • La versione del prodotto contenente Fosforo è ANTYS PMg, concime liquido per la manutenzione del prato e delle piante. Formulato con 30% di Anidride Fosforica, 7,2% di Ossido di Magnesio completamente solubile in acqua e arricchito dal 4,1% di Azoto Ureico e Boro.
    Utile per ripristinare una corretta crescita delle piante dopo l’intrusione di fattori di stress e per innalzare il relativo livello di resistenza. ANTYS PMg contribuisce al miglioramento della fioritura mantenendo elevato il livello degli ormoni implicati nell’allegagione, alla correzione di insufficienze di P, Mg, B e N per la regolazione degli scambi minerali nella pianta e per il rafforzamento del processo fotosintetico.
    Il corretto dosaggio è da 2 a 3 applicazioni da 3-5 l/ha a intervallo di 8-10 giorni secondo necessità, intervenendo in polverizzazione fogliare al 2,5% o localizzata in terra, substrato e contenitore (irrigazione, goccia a goccia, aspersione) dal 2 al 5‰.

PRODOTTI PER LA MANUTENZIONE CONTENENTI CALCIO

ANTYS Ca è il prodotto contenente Calcio nel modo ideale; concime liquido con 30% di Anidride Fosforica e 6,5% di Ossido di Calcio sotto forma di fosfato solubile, viene usato per applicazione fogliare e radicale per la manutenzione del prato e delle piante, unendo le doti di antiossidante naturale grazie al contenuto a base di polifenoli di origine vegetale. La combinazione di Calcio e Polifenoli vegetali lo rendono un prodotto particolarmente efficace per esaltare la resistenza dei tessuti vegetali agli stress, danni da freddo compresi.

ANTYS Ca corregge rapidamente e contemporaneamente le carenze di Calcio e Fosforo, migliora la resistenza dell’epidermide di frutta e verdura incrementandone al contempo la conservazione e ottimizza l’omogeneità delle produzioni.

La distribuzione di ANTYS Ca si può frazionare in 2 a 4 applicazioni di 3-5 l/ha a intervalli di 8-10 giorni secondo necessità. Al piede della pianta, su terriccio e in contenitore (irrigazione, goccia a goccia, aspersione) da 2 a 5‰ e in polverizzazione, diluito al 1,5%. Per incrementare la qualità dei frutti, applicare dopo la fioritura, nelle prime fasi di riempimento dei frutti in quanto più tardi viene difficilmente assorbito.

Lascia un commento

Category: Senza categoria
Published on: 29 gennaio 2019
Written by: Federica Ticozzi

Share this article