0
0,00
  • Un carrello vuoto

    Non hai prodotti nel carrello

BLUE STRONG SI RINNOVA – MIGLIORAMENTO GENETICO PER MAGGIOR RESISTENZA

BLUE STRONG è il miscuglio professionale UMC a base di Festuca arundinacea noto per la sua resistenza e adattabilità. Confezionato con varietà di origine americana di ultima generazione, è miscelato con composizione 85% Festuca arundinacea, 5% Poa pratense, 10% Lolium perenne.

CARATTERISTICHE E USO DEL MISCUGLIO

Origina un tappeto di colorazione molto scura e tessitura fogliare particolarmente fine (molto somigliante ad un miscuglio loietto-poa) ad elevata calpestabilità, utilizzabile in qualsiasi contesto estetico ornamentale, ricreazionale e sportivo.
BLUE STRONG è un miscuglio di sementi estremamente adattabile alle diverse condizioni pedologiche italiane, comprese le situazioni non perfettamente idonee quali terreni particolarmente argillosi, terreni a reazione subalcalina, terreni poveri e aree climatiche caratterizzate da elevate temperature e siccità estiva. Si adatta molto bene in spazi esposti in pieno sole così come in condizioni di parziale ombreggiamento.

La rapidità di insediamento è veloce per le specie utilizzate, si mantiene in alta efficienza con un ridotto livello di manutenzione e di fabbisogno idrico, dimostrando elevata resistenza alle malattie, Rhizoctonia solani compresa, verso la quale, normalmente, Festuca arundinacea risulta sensibile.

I MIGLIORAMENTI GENETICI AL MISCUGLIO

La composizione floristica di BLUE STRONG si è ulteriormente migliorata ricorrendo a nuove varietà di Festuca arundinacea di ultima generazione con una capacità ancora più elevata d’insediamento, stabilità e resistenza.

Nel miscuglio sono presenti 3 varietà di Festuca arundinacea. XTENDER di Landmark è una Festuca IRTTM (INHERENT RAPID TILLERING) caratterizzata da un’innata, rapida ed accentuata capacità di accestimento ovvero di emettere nuovi culmi a 360°, a partire dalla corona della pianta.
La grande capacità di accestimento migliora densità e compattezza del tappeto erboso, resistenza al calpestio e agli strappi da utilizzo intenso. La rapida emissione di nuovi culmi accelera il recupero dai danni e il superamento di zone diradate del tappeto erboso. L’emissione di culmi di accestimento laterali e la crescita verticale rallentata contiene lo sviluppo in altezza della pianta consentendo risparmi nella frequenza di taglio e di materiale di risulta da smaltire.
Il miglioramento della densità del tappeto erboso contribuisce a contenere la diffusione di piante infestanti competendo con maggior successo per le risorse in termini di spazio, luce, elementi nutrienti e acqua.

L’accestimento accentuato è evidente, nelle migliori condizioni, già a partire dalla terza settimana dopo la semina.
La prontezza dell’effetto lo distingue, in termini pratici, dall’utilizzo di varietà di festuche arundinacee rizomatose. Le ricerche e le esperienze sul campo testimoniano che la crescita di rizomi è apprezzabile solo dopo 6-10 mesi dalla semina anche nelle varietà più spiccatamente rizomatose e almeno dopo aver trascorso una stagione invernale per il soddisfacimento del periodo di vernalizzazione. Il comportamento rizomatoso di una Festuca arundinacea, inoltre, non è paragonabile in termini di intensità, a quello che caratterizza Poa pratensis.

In aggiunta CT7, la varietà di Lolium perenne presente e sviluppata dall’Università Rutgers, presenta habitus stolonifero, permettendo un rapidissimo affrancamento del tappeto erboso, una notevole capacità di recupero dai danni e il contenimento nella diffusione delle piante infestanti.
La presenza di THOR, festuca nella Top 5 Ntep per la qualità dell’erba incrementa la resistenza ai possibili attacchi di Pythium e Rhizoctonia solani.
Più in generale tutte le varietà contenute sono ad alto livello di endofiti e, per questo, di particolare resistenza a malattie fungine e attacchi da parte di insetti patogeni.

LA BIOATTIVAZIONE DEL MISCUGLIO

BLUE STRONG è un miscuglio di sementi BIOATTIVATO grazie a trattamenti al seme con micorrize specifiche, batteri della rizosfera e stimolante radicale di origine vegetale OSYR. I funghi micorrizogeni instaurano un’attività simbiotica con l’apparato radicale esaltando, insieme a batteri della rizosfera del genere Pseudomonas, le difese del tappeto all’insorgere di malattie fungine mentre Osyr stimola la crescita in volume e profondità dell’apparato radicale con evidenti vantaggi riguardo l’ancoraggio del tappeto e la capacità di esplorare il suolo alla ricerca di acqua e elementi nutrienti.

Se ne consiglia la rigenerazione con OVERSEEDING SPORT o varietà in purezza di Lolium perenne – varietà CT7.

Login

Lost your password?