I consigli degli esperti

Come mantenere la salute del tappeto erboso in autunno e in inverno

Unmaco / Eventi e blog / I consigli degli esperti / Come mantenere la salute del t...

Con l’arrivo dell’autunno e l’imminente inverno, la cura attenta del tappeto erboso diventa un imperativo cruciale per i professionisti del verde. Le stagioni più fredde portano con sé sfide uniche per la salute del tappeto erboso, richiedendo una preparazione e una nutrizione mirate per garantire che le superfici, comprese quelle di gioco, mantengano condizioni eccellenti.

In questo contesto, è fondamentale che i giardinieri adottino strategie e protocolli specifici per mantenere la vitalità del tappeto erboso durante l’autunno e l’inverno, preservando al contempo la bellezza e la funzionalità degli spazi verdi.

Stress ambientali

Con l’avvicinarsi dell’inverno, il tappeto erboso si trova ad affrontare una serie di stress ambientali che richiedono particolare attenzione. Esaminiamo più approfonditamente questi fattori, comprendendo come influenzino la salute generale del prato e cosa possiamo fare per mitigarne gli effetti.

In questo periodo dell’anno il tappeto erboso subisce diversi stress ambientali:

  • Diminuzione della luce: Durante l’autunno e l’inverno, i giorni si accorciano, limitando il periodo di esposizione del tappeto erboso alla luce solare. Questa riduzione della luce può compromettere la fotosintesi, influenzando direttamente la capacità delle piante di produrre energia e mantenere una crescita sana.
  • Temperature più basse: Le temperature più fredde rappresentano un altro stress significativo. Il freddo può rallentare i processi metabolici delle piante, influenzando la loro capacità di assorbire nutrienti e di affrontare le sfide ambientali.
  • Aumento dell’umidità sulle foglie: in molte zone d’Italia le giornate più fredde spesso sono accompagnate a un aumento dell’umidità. L’aumento dell’umidità su tappeto erboso favorisce lo sviluppo di malattie fungine e può compromettere ulteriormente la salute generale del prato.
  • Diminuzione della crescita e del recupero: Le stagioni più fredde comportano una naturale diminuzione della crescita e quindi del recupero del tappeto erboso. Alcune specie vanno addirittura in dormienza per mesi, come le macroterme. Questo rallentamento può rendere il prato più vulnerabile agli stress ambientali, complice anche la ripresa molto lenta, e richiede interventi mirati per mantenere la sua vitalità.
Elementi chiave per la preparazione del tappeto erboso all'inverno

Per affrontare con successo gli stress ambientali invernali, è essenziale adottare una serie di pratiche di gestione del tappeto erboso specifiche. Un approccio proattivo e ben pianificato può fare la differenza nella preservazione della salute del prato, garantendo un tappeto erboso rigoglioso e resistente anche nelle stagioni più impegnative.

Per preparare il tappeto erboso all’inverno, è fondamentale concentrarsi su vari aspetti chiave che contribuiscono alla robustezza della pianta:

  1. Un forte apparato radicale: come ci teniamo sempre a ribadire, investire nella salute delle radici è fondamentale. Un sistema radicale robusto è la base per la resistenza del tappeto erboso durante tutto l’anno e viene in aiuto anche per la salvaguardia dagli stress invernali.
  2. Immagazzinamento dei carboidrati: Assicurarsi che il tappeto erboso abbia sufficienti riserve di carboidrati (la cosiddetta “messa a dimora di nutrienti”) è essenziale per sostenere le sue funzioni vitali durante il periodo di inattività invernale e per garantire una ripresa in forza la prossima primavera.
  3. Nutrizione adeguata: fornire una nutrizione bilanciata è cruciale. Gli elementi nutritivi corretti contribuiscono alla salute generale del prato, preparandolo per affrontare molteplici sfide invernali.
Prodotti utili da avere a disposizione

Per raggiungere questi obiettivi, è consigliabile utilizzare una serie di prodotti specifici, tra cui:

  • Agenti umettanti per lo sviluppo delle radici: migliorando la percolazione e l’uso dell’acqua, questi prodotti favoriscono la crescita delle radici, incrementando la capacità del tappeto erboso di assorbire nutrienti.
  • Prodotti a base di alghe per lo sviluppo delle radici: le alghe offrono benefici multifunzionali, contribuendo alla salute delle radici e al miglioramento generale della resistenza del tappeto erboso.
  • Protettori delle auxine: le auxine sono ormoni vegetali cruciali che regolano la crescita e lo sviluppo delle piante. Introdurre protettori delle auxine stabilizza la presenza di queste sostanze chimiche e ne blocca la degradazione da parte della pianta stessa (un’azione tipica in casi di stress), contribuendo a mantenere una crescita radicale stabile e bilanciata, oltre che una pianta resistente.
  • Potassio, calcio e magnesio in forma disponibile: questi elementi migliorano la resistenza alle malattie, preparando il prato ad affrontare le sfide invernali. Non solo il potassio può essere benefico in autunno, leggi il nostro articolo dedicato per scoprire quali altri elementi nutritivi possono essere utili.
  • Fosfito di potassio e prodotti acidi: essenziali per proteggere le piante dalle malattie fungine in maniera sostenibile, contribuiscono a mantenere la salute del tappeto erboso durante le stagioni più avverse nelle zone dove non si possono/non si vogliono utilizzare fitofarmaci.
  • Chitosano: Con le sue proprietà antimicrobiche, il chitosano offre una difesa aggiuntiva contro le potenziali minacce fungine. Grazie alla sua capacità di agire come biofungicida naturale, il chitosano contribuisce a prevenire e contrastare le infezioni fungine nel tappeto erboso. Il suo uso promuove una maggiore resistenza alle malattie, consentendo al prato di mantenere la sua salute ottimale anche durante le condizioni invernali avverse.
Pratiche culturali per l'inverno

L’importanza di adottare le giuste pratiche di base è altrettanto cruciale quanto la selezione dei prodotti appropriati per preparare il tappeto erboso all’inverno. Le pratiche culturali costituiscono una parte fondamentale del piano di gestione integrata We Greencare, contribuendo significativamente alla salute generale del prato.

Alcune pratiche culturali consigliate includono:

  • Rimozione della rugiada: questa pratica mira a minimizzare l’umidità sulle foglie, riducendo efficacemente il rischio di malattie. La rimozione della rugiada è particolarmente critica durante le stagioni invernali, poiché l’umidità può favorire lo sviluppo di patogeni fungini dannosi.
  • Spazzolatura: un’azione di spazzolatura migliora la circolazione dell’aria attraverso il tappeto erboso, riducendo così i potenziali problemi fungini. Questa pratica promuove la ventilazione del prato, riducendo le condizioni favorevoli per le malattie.
  • Rimozione di foglie ed eventuale neve: per lo stesso motivo di cui sopra
  • Applicazione di sostanza organica: l’uso di materiali organici sicuri e correttamente compostati contribuisce a migliorare la struttura del suolo e aiuta la messa in riserva dei nutrienti essenziali per il tappeto erboso.
  • Taglio del tappeto ad altezza adeguata: mantenere un’altezza di taglio più alta durante l’inverno aiuta a evitare danni e permette al prato di essere più resistente.

Integrare queste pratiche culturali e colturali nel tuo piano di gestione invernale offre una serie di vantaggi, tra cui:

  • Migliore sopravvivenza invernale: un tappeto erboso più sano migliora la sua capacità di resistere agli stress invernali, promuovendo una migliore sopravvivenza complessiva.
  • Approccio sostenibile: riducendo la dipendenza dai fitofarmaci e andando a rafforzare la vita autoctona del suolo, queste pratiche culturali abbracciano un approccio più sostenibile alla gestione del prato, in piena ottica We Greencare.
  • Economicamente efficiente: le pratiche a basso costo suggerite offrono un insieme di benefici a lungo termine che permettono, negli anni, una riduzione dei prodotti necessari alla manutenzione e quindi un approccio più sostenibile anche dal punto di vista economico.

Preparare il tappeto erboso per affrontare con successo le sfide del freddo richiede un approccio multiforme che abbracci diversi aspetti chiave, tra cui la fornitura di una nutrizione equilibrata, la promozione di un apparato radicale robusto, l’adeguato immagazzinamento dei carboidrati e il potenziamento della resistenza alle malattie. Guidati da queste principali linee guida e implementando saggiamente i prodotti e le tecniche consigliate, sarà possibile preservare la salute e la bellezza delle superfici verdi lungo tutto l’anno.

Sei un privato?

I prodotti professionali direttamente a casa tua Scopri di più

Are you a private?

Professional products directly to your home Find out more

Calendario Verde19arrow_forwardI consigli degli esperti66arrow_forwardI prodotti16arrow_forwardInformazione Verde18arrow_forwardLa testimonianza ai professionisti4arrow_forwardNews di Settore/Fiere15arrow_forward

Iscriviti alla newsletter

Non perdere le ultime news di Unmaco


    Subscribe to the newsletter

    Don't miss the latest Unmaco news


      logo unmaco

      Un impegno preciso in continua evoluzione.

      Da più di 35 anni ci impegniamo ogni giorno per offrire ai nostri clienti prodotti e servizi sempre più efficaci e innovativi. Un impegno preciso in continua evoluzione!

      Scopri di più