Calendario Verde

Calendario Verde di Aprile: una guida completa per la cura del giardino in primavera

Unmaco / Blog / Calendario Verde / Calendario Verde di Aprile: un...

Il calendario verde di Aprile, frutto dell’esperienza e della competenza dei nostri esperti agronomi, si presenta come un valido alleato per i professionisti del verde e gli appassionati di giardinaggio. Questo strumento, ricco di preziosi consigli, offre una guida dettagliata su tutte le attività da svolgere nel giardino durante la primavera, momento cruciale per il ciclo vegetativo delle piante.

Aprile è un mese di grande vitalità per la natura, contrariamente all’antico adagio. Con l’allungarsi delle giornate e l’aumento delle temperature, le piante, gli arbusti e il tappeto erboso si risvegliano dal torpore invernale, avviando il proprio ciclo vegetativo. È pertanto essenziale prestare la massima attenzione alle loro esigenze, garantendo loro le cure adeguate affinché possano crescere vigorose e rigogliose per tutto l’anno. In questo articolo, esploreremo nel dettaglio le procedure di concimazione per il tappeto erboso e le piante del giardino, le tecniche per una corretta semina di prati e prati fioriti, e le modalità per gestire il giardino in maniera sostenibile, facendo ampio uso di microrganismi benefici e biostimolanti.

Con il nostro approfondito calendario verde di Aprile, potrai avere una panoramica completa delle attività da svolgere in questo cruciale periodo primaverile, consentendoti di organizzare al meglio il lavoro nei giardini dei tuoi clienti, con un occhio di riguardo per la sostenibilità ambientale.

[Clicca qui per scaricare il calendario verde di Aprile senza leggere l’approfondimento]

Aprile, il momento del risveglio vegetativo

Aprile, dolce dormire?
La natura non la pensa esattamente così…

Aprile segna un momento di grande attività nel mondo vegetale, poiché il prolungarsi delle giornate e l’aumento delle temperature stimolano la fotosintesi delle piante, favorendo il loro risveglio vegetativo. Contrariamente all’antica credenza del “dolce dormire”, questo mese è di fondamentale importanza per il giardinaggio. Il risveglio vegetativo delle piante e la crescita del tappeto erboso richiedono particolare attenzione alle loro esigenze, al fine di garantirne lo sviluppo sano e vigoroso.

Continua a leggere per scoprire come ottimizzare le tue attività di giardinaggio durante il mese di Aprile, garantendo salute e vitalità ai tuoi spazi verdi.

Nuove semine in giardino

Aprile si presenta come un periodo adatto per effettuare nuove semine, sia di tappeto erboso che di prati fioriti. Questo mese offre condizioni ottimali per avviare la semina di nuovi tappeti erbosi e prati fioriti, poiché le temperature iniziano a mitigare, le giornate si allungano e ci si aspettano momenti di pioggia. Le piante trovano così le condizioni di tempo e le risorse necessarie per germinare e crescere vigorose.

Le semine di miscugli fioriti ricchi di specie annuali sono particolarmente indicate in questo periodo, consentendo alle piante di svilupparsi e fiorire in tempo per godere appieno della stagione primaverile.

Semina del tappeto erboso in aprile: scelte e raccomandazioni

La semina del prato richiede una pianificazione attenta, con particolare attenzione alla selezione del miscuglio di semi più adatto alle specifiche condizioni del luogo di impianto. Fattori come l’esposizione, il tipo di suolo, le temperature, la manutenzione prevista, l’irrigazione e l’uso previsto devono essere valutati attentamente prima di procedere con la semina.

Per ottenere un tappeto erboso verde scuro e resistente, è consigliabile optare per un miscuglio della linea Blue, caratterizzato da varietà americane di ultima generazione selezionate per la loro resistenza a malattie, alte temperature e siccità. Molti di questi miscugli, già bioattivati per garantire una rapida germinazione, sono da quest’anno contrassegnati anche dal bollino “Risparmio idrico – tolleranza alle alte temperature“, confermando la loro comprovata capacità di sopportare stress ambientali. Per il massimo compromesso tra resistenza e bellezza ornamentale, scegli Blue Strong.
Se invece si desidera un prato di un verde brillante, ideale per nascondere eventuali problemi di infestazione di Poa annua, è possibile optare per un miscuglio della linea Green, composto da varietà europee di alto livello prodotte per garantire una copertura uniforme e una buona resistenza.

Con l’avvio della stagione primaverile, è anche il momento ideale per le trasemine e le rigenerazioni dei tappeti erbosi già esistenti che mostrano segni di diradamento o sofferenza. Miscugli 100% loietto come Overseeding sport e Green Overseeding (di colore più chiaro) sono particolarmente indicati per garantire una rapida e uniforme copertura del prato.

Per ottenere risultati garantiti, si consiglia di utilizzare, oltre a un concime starter come Unigreen 10-18-10, un ammendante di qualità come Vegevert che, distribuito su letto di semina, possa non solo donare sostanza organica al terreno ma stimolare la radicazione e proteggere la pianta fin dalla nascita (grazie alla presenza dello stimolante Osyr di Frayssinet).

Posa di zolle in giardino

Per coloro che preferiscono una soluzione più rapida e immediata, la posa di zolle di prato pronto rappresenta un’alternativa conveniente ed efficace. Questo metodo richiede meno tempo e sforzo rispetto alla semina tradizionale, offrendo risultati quasi istantanei. Tuttavia, prima di procedere con la posa delle zolle, è essenziale preparare adeguatamente il terreno per garantire un attecchimento sano e duraturo.
Un buon inizio è rappresentato dall’utilizzo sul terreno di un ammendante organico come Vegevert, che fornisce sostanza organica essenziale per una crescita vigorosa delle radici e un attecchimento stabile delle zolle. Dopo aver posato le zolle, è consigliabile applicare un concime organico liquido arricchito con biostimolanti e antiossidanti, come Nutribio N. Questo contribuirà a migliorare l’attecchimento delle radici e a prevenire lo stress causato dal trapianto del prato, garantendo una rapida e uniforme crescita del tappeto erboso.

Semina del prato fiorito ad aprile

Prima di procedere con la semina del prato fiorito, è importante preparare accuratamente il terreno, eliminando le erbacce e lavorandolo in modo da renderlo morbido e ben drenato. Effettuare un paio di false semine può essere utile per ridurre la presenza di infestanti e garantire alle nuove piante le migliori condizioni di crescita.

Per la semina del prato fiorito, è importante scegliere un miscuglio adatto alle proprie esigenze e lavorare bene il terreno, effettuando un paio di false semine per eliminare le infestanti. Si consiglia di seminare alla dose raccomandata effettuando 2 passaggi incrociati e di miscelare il miscuglio con un supporto neutro come la sabbia o il terriccio per garantire una copertura uniforme.  Dopo aver completato la semina, è fondamentale mantenere il terreno costantemente umido fino alla comparsa delle prime foglie. Un’irrigazione leggera con pioggia fine, di circa 5 mm al giorno, contribuirà a garantire la giusta umidità per favorire la germinazione e la crescita delle piante.

I miscugli per prato fiorito possono variare notevolmente; alcuni miscugli contengono solo specie annuali, mentre altri includono anche specie perenni e biennali. È importante valutare attentamente le caratteristiche di ogni miscuglio, considerando non solo l’aspetto estetico (altezza media raggiunta, colori ed epoca di fioritura) ma anche la durata nel tempo e la resistenza agli stress ambientali.

Possiamo prevedere quest’ultime caratteristiche in base al tipo di specie presenti nel miscuglio fiorito. Quelli con varietà autoctone e selvatiche (Polline selvaggio, Tappeto Campestre e Miraggio Fiorito) hanno un maggiore valore di biodiversità, attirano api e pronubi e sono più resistenti agli stress ambientali come siccità e temperature elevate. Inoltre, durano a lungo nel tempo (anche fino a 10 anni) e possono essere seminati anche in mesi non ideali come maggio, giugno e novembre. I miscugli con specie ornamentali, invece, sono apprezzati soprattutto per il loro valore estetico, ma contribuiscono anche alla biodiversità. Tra questi, il miscuglio Estate Italiana è particolarmente indicato per le sue ottime performance anche in estate, quando le condizioni di scarsità di acqua e alte temperature sono comuni in Italia.

Calendario verde Aprile 2024 Semine_Unmaco

Nutrizione e risveglio del tappeto erboso in Primavera

Con l’arrivo della primavera e il graduale aumento delle temperature, le specie erbacee del tappeto erboso riprendono la loro fase vegetativa attiva. Mentre le specie macroterme come Bermuda e zoysia possono richiedere ancora un po’ di tempo prima di entrare pienamente in questa fase, i prati costituiti da specie microterme già insediate necessitano di una spinta nutritiva per svilupparsi al meglio.

In questo periodo cruciale, la scelta del concime giusto diventa fondamentale per garantire una crescita sana e vigorosa del tappeto erboso lungo tutto l’anno. Il prato in Primavera ha bisogno di un concime ad alto titolo di azoto.  A seconda delle esigenze specifiche e del livello di manutenzione richiesto, è possibile optare per diverse tipologie di concimi, tra cui quelli minerali, organo-minerali, a rilascio controllato dei nutrienti o biologici.

Presso Unmaco, offriamo una vasta gamma di concimi adatti alle diverse esigenze primaverili del tappeto erboso:  Unigreen 18.5.6 con magnesio, Velvit 20.0.4 con il 40% di Nutrilong V90 o Ever 10, concime biologico e con stimolante radicale.  Se preferisci un concime in forma liquida, ti suggeriamo Nutribio N, ad alto titolo di azoto, con stimolante radicale e antiossidanti. Questo concime può andare bene anche per supportare il risveglio primaverile delle specie macroterme.

Se c’è bisogno di ottenere una rapida ripresa della colorazione del prato, consigliamo l’utilizzo di Nutribio Fe, un concime liquido biologico arricchito con ferro chelato, che garantisce un rinverdimento rapido e duraturo.

È fondamentale ricordare di irrigare accuratamente il prato dopo l’applicazione del concime, per favorire la sua distribuzione nel terreno e prevenire eventuali bruciature dovute alla concentrazione eccessiva di nutrienti. In assenza di possibilità di irrigazione, è consigliabile applicare il concime quando è prevista pioggia, garantendo così una corretta assimilazione da parte delle piante.

La nutrizione delle piante ad aprile

Aprile rappresenta il momento ideale per fornire alle piante la nutrizione necessaria per una crescita ottimale. Durante questo periodo di transizione verso la stagione estiva, è essenziale garantire alle piante una corretta alimentazione per favorire una crescita sana e vigorosa.

Per le piante perenni e gli arbusti, raccomandiamo l’utilizzo del concime organico Actimus, arricchito con Boro e Zinco, elementi essenziali per migliorare la fioritura e la crescita primaverile. L’aggiunta dello stimolante radicale Osyr contribuisce a sviluppare un sistema radicale esteso e resistente, proteggendo le piante da stress e malattie.

Per le piante coltivate in vivaio o in giardino, la linea di concimi organici biologici a cessione controllata Solesia offre una soluzione efficace. In particolare l’osmocote organico Solesia F3, con una cessione prolungata di nutrienti per 6 mesi, fornisce alle piante un nutrimento costante e completo, ideale per siepi, aree verdi a bassa manutenzione e produzione florovivaistica.

I concimi liquidi sono particolarmente utili per favorire una rapida ripresa delle piante in primavera, soprattutto quando è necessario un assorbimento veloce dei nutrienti oppure dove non è possibile distribuirne di granulari, come negli impianti di verde pensile. Il concime biologico Nutribio 4.3.6, arricchito con stimolante di crescita radicale Osyr e antiossidanti, consente di correggere rapidamente eventuali carenze di azoto e microelementi, promuovendo la crescita e migliorando la fotosintesi anche in condizioni di stress.

Per affrontare specifiche problematiche come la clorosi ferrica o per favorire una forte ripresa della fotosintesi, Nutribio Fe rappresenta una soluzione efficace. Arricchito con Ferro chelato e antiossidanti, questo concime migliora la salute delle piante, stimolando la crescita radicale e contrastando lo stress ambientale.

Prevenzione e cura delle malattie, è il momento giusto per agire

Nella gestione del tappeto erboso e del giardino, è fondamentale adottare approcci che favoriscano la sostenibilità e riducano l’uso di fitofarmaci dannosi per l’ambiente. Marzo e Aprile rappresentano i mesi ideali per iniziare a utilizzare prodotti che promuovono la resistenza naturale delle piante, limitando o eliminando completamente l’uso di sostanze chimiche come gli agrofarmaci.

Al fine di contrastare le malattie e promuovere la salute del prato e delle piante, è consigliabile integrare nel programma di manutenzione prodotti come Bacillium, Beauvum (anche in forma granulare), Bioseed, Turikum e Tricum. Questi concentrati di microrganismi e micorrize contribuiscono a rendere le piante più resistenti e sane, proteggendole dagli attacchi di patogeni fungini come Pythium e insetti dannosi come Oziorrinco e la temuta Popillia Japonica. I microrganismi hanno bisogno di nutrirsi di sostanza organica per poter sopravvivere nel suolo a lungo, per cui, per una maggiore efficacia, consigliamo di abbinarli al concime liquido con biostimolante e antiossidanti Nutribio N.

Per favorire la crescita delle piante, accelerare la germinazione e contrastare gli stress, è consigliabile integrare nel programma di gestione del tappeto erboso di alto livello Asset Chitosano. Questo prodotto liquido concentrato, a base di chitina, promuove la resistenza delle piante in modo naturale e sostenibile, contribuendo a mantenere il giardino in salute.

Pratiche per contenere lo sviluppo di malattie su prato

Come visto in maniera più approfondita nel calendario di marzo, l’inizio del mese potrebbe ancora presentare alti livelli di umidità, soprattutto tra notte e mattina presto, che richiedono attenzione per evitare lo sviluppo di malattie fungine del tappeto erboso.

Un’azione preventiva efficace include la raccolta regolare dei residui di taglio e il mantenimento del prato pulito da foglie e altri detriti vegetali. Ridurre l’umidità sulle foglie e controllare l’eccessivo sviluppo del feltro (se è troppo tardi, c’è NoThatch) sono pratiche essenziali per prevenire la formazione di ambienti favorevoli alla crescita dei patogeni.

Nel caso in cui si notino segni tipici di malattie fungine, come macchie sul prato, è consigliabile intervenire prontamente. Un’opzione senza l’uso di fitofarmaci è l’applicazione di fosfito di potassio Fosfo-K combinato con Double-D. Questo contribuisce a rafforzare le difese naturali delle piante e a contrastare l’insorgenza delle malattie.

Se il prato mostra segni di stress senza che sia possibile individuare le cause specifiche, l’utilizzo di alghe come stimolante naturale delle piante può essere una soluzione efficace. Le alghe estratte a freddo, come quelle contenute in Compass Bio Active, hanno dimostrato di avere un potente effetto antistress e di miglioramento del suolo.

Altri potenziali problemi primaverili del prato, come un eccesso di lombrichi, possono essere gestiti utilizzando prodotti repellenti naturali come Team Cast e Purity (in forma microgranulare). Tuttavia, è importante applicare questi prodotti solo su terreni ben bagnati per garantire la loro efficacia.

Calendario verde Aprile 2024 Nutrizione e stimolazione piante e prato_Unmaco

Aprile offre numerose opportunità per curare e migliorare i giardini, anche in modo sostenibile. Utilizzando pratiche di semina corrette, una concimazione e gestione integrate, è possibile promuovere una crescita robusta e una salute ottimale delle piante per tutto l’anno. Per ridurre l’uso di sostanza dannose e promuovere una gestione We Greencare, è essenziale adottare approcci che favoriscano il più possibile la resistenza naturale delle piante. Il periodo ideale per iniziare è proprio la Primavera.

📍 Sei un privato e vuoi acquistare gli stessi prodotti usati dai professionisti? Puoi ricevere comodamente i prodotti a casa tua ordinandoli su GiardinaggioStore

Sei un privato?

I prodotti professionali direttamente a casa tua Scopri di più

Are you a private?

Professional products directly to your home Find out more

Calendario Verde19arrow_forwardI consigli degli esperti70arrow_forwardI prodotti19arrow_forwardInformazione Verde20arrow_forwardLa testimonianza ai professionisti4arrow_forwardNews di Settore/Fiere15arrow_forward

Iscriviti alla newsletter

Non perdere le ultime news di Unmaco


    Subscribe to the newsletter

    Don't miss the latest Unmaco news


      logo unmaco

      Un impegno preciso in continua evoluzione.

      Da più di 35 anni ci impegniamo ogni giorno per offrire ai nostri clienti prodotti e servizi sempre più efficaci e innovativi. Un impegno preciso in continua evoluzione!

      Scopri di più