Calendario Verde

Calendario verde di Ottobre – come gestire al meglio il giardino in autunno

Unmaco / Eventi e blog / Calendario Verde / Calendario verde di Ottobre ...

Ecco il calendario verde di Ottobre, attentamente sviluppato dai nostri agronomi per assistere i professionisti del tappeto erboso durante l’autunno.

[Clicca qui per scaricare il calendario verde di Ottobre senza leggere l’approfondimento]

A Ottobre l’autunno entra nel vivo.

Questo mese rappresenta un periodo ideale per nuove semine e trasemine, grazie alla minima competizione con le infestanti e alle condizioni di umidità ottimali. Le temperature iniziano a calare e le giornate si accorciano, segnando l’inizio del periodo di riposo del tappeto erboso e di molte piante. In questa fase, è cruciale supportare le piante con l’apporto di potassio, preparandole per l’inverno imminente.

Ottobre rappresenta anche un momento importante per continuare i trattamenti biologici che supportano le piante. Con i piani di manutenzione WeGreencare, progettati per promuovere pratiche agricole più sostenibili, è possibile prevenire gli attacchi fungini più comuni. Questi trattamenti non solo proteggono le piante, ma contribuiscono anche a preservare l’ecosistema circostante, incrementando la vita microbica del suolo.

Semina del tappeto erboso a Ottobre

L’autunno, e in particolare il mese di Ottobre, offre un’opportunità preziosa per le nuove semine, sia per il tappeto erboso tradizionale che per i suggestivi prati fioriti. Le condizioni climatiche di questo periodo sono ottimali: l’umidità nell’aria e nel terreno è più elevata, e le temperature sono perfette per la germinazione delle graminacee microterme come Loietto, Festuca, Poa e Agrostide.

Questo periodo presenta un vantaggio significativo: la crescita delle principali infestanti del tappeto erboso è notevolmente rallentata, garantendo alle nuove semine spazio e risorse senza la competizione spietata delle erbacce. Dopo l’esposizione alle basse temperature invernali (vernalizzazione), il tappeto erboso sarà non solo più forte ma anche pronto a resistere agli stress futuri, preparandosi così per una primavera rigogliosa.

Rigenerazione del tappeto erboso: trasemina e varietà di ultima generazione

Se il tuo prato è stato compromesso dall’estate calda e siccitosa o da malattie fungine, Ottobre è il momento ideale per la rigenerazione. La trasemina, preceduta da un’operazione di verticutting (taglio verticale del tappeto), può ridare vita al prato e farlo tornare al suo splendore. Raccomandiamo l’utilizzo di miscugli-blend con un’alta percentuale di Loietto perenne o varietà di Lolium perenne in purezza. Nel nostro magazzino, troverai varietà di ultima generazione come Intense, Silver Sun, Annecy, Cleopatra, Green way e Pearlgreen (Nexus XD in America), tutte selezionate per garantire risultati eccezionali.

Quando semini il prato, fai attenzione alla scelta del miscuglio di sementi. Valuta attentamente l’esposizione, il tipo di suolo, le temperature, la manutenzione prevista, l’irrigazione e l’uso previsto. Opta per miscugli registrati contenenti varietà di ultima generazione e caratterizzati da alti livelli di purezza e germinabilità (> 90%). Questo investimento iniziale garantirà una semina di successo e ridurrà notevolmente i problemi negli anni a venire, compresa la tolleranza più o meno alta alla siccità.

Ammendanti e concimi starter alla semina

Dopo una corretta lavorazione del terreno, è importante utilizzare un ammendante di qualità come Vegevert. Questo prodotto non solo fornisce sostanza organica viva (è granulato a freddo) al terreno ma stimola anche la radicazione e protegge le piante fin dalla nascita, grazie alla presenza di Osyr. La combinazione con un concime starter come Unigreen 10-18.-10 assicura risultati ottimali e una crescita vigorosa del tappeto erboso.

Prato fiorito, garantiscigli maggior resistenza e durata

I miscugli fioriti, in particolare quelli con specie selvagge come Polline Selvaggio e Tappeto Campestre, hanno dimostrato di essere più resistenti e persistenti nel tempo se seminati in autunno. La minor competizione con le piante infestanti gioca sicuramente un ruolo importante nel risultato finale. Alcune specie fiorite hanno inoltre bisogno di vernalizzazione; seminarle per tempo permetterà di godersene tutte le fioriture la prossima Primavera.

Consigli per gestire il prato a Ottobre

Con l’arrivo dell’autunno, è essenziale adottare una gestione oculata del tappeto erboso per garantire una crescita robusta e una resistenza ottimale agli stress invernali. Ecco alcuni consigli pratici per la gestione efficace del tappeto erboso in Ottobre, pensati per preservare la sua bellezza e vitalità.

  1. Altezze di taglio ottimali:

    Con la diminuzione delle temperature, è consigliabile ridurre gradualmente le altezze di taglio del tappeto erboso. Tuttavia, è importante notare che non tutte le specie sopportano altezze estremamente ridotte. Nel settore ornamentale, l’altezza di taglio dovrebbe essere fissata intorno ai 25/30 mm, mentre nel settore sportivo dovrebbe essere intorno ai 20/25 mm. Queste altezze, raggiunte con frequenza bisettimanale o trisettimanale a seconda dell’area, favoriscono una crescita sana.

  2. Gestione del clipping:

    Mantenendo le giuste frequenze di taglio, spesso non è necessario raccogliere il residuo di taglio (clipping). Le dimensioni ridotte dei clipping, unite all’attività intensa dei microorganismi del suolo data dall’uso di prodotti organici di qualità, consentono una rapida decomposizione della sostanza organica. Tuttavia, se i tagli non vengono eseguiti con erba perfettamente asciutta, potrebbe essere necessario raccogliere i clipping per prevenire lo sviluppo di patologie.

  3. Irrigazione e Fertilizzazione:

    L’irrigazione è meno critica rispetto all’estate, ma è importante mantenerla regolare, diradandola a 2/3 volte la settimana. Le irrigazioni devono essere sincronizzate con le fertilizzazioni. Evita le irrigazioni nel tardo pomeriggio-sera, quando l’umidità ambientale aumenta. Per quanto riguarda la fertilizzazione, la seconda metà di Ottobre è il momento ideale per l’applicazione di concimi ad alto tenore in Potassio. Il potassio rinforza le pareti cellulari, aumentando la resistenza del tappeto erboso agli attacchi patogeni (insetti, ma soprattutto malattie fungine) e agli stress invernali come il calpestamento dell’erba fredda.

  4. Tecniche meccaniche:

    Considera l’utilizzo della tecnica di top dressing, che comporta la stesura di un sottile strato di sabbia sulla superficie del tappeto erboso. Questa pratica riduce il feltro e migliora la struttura del terreno. Mischia la sabbia con l’ammendante vegetale Cup Green 1 oppure con Vegevert (un po’ più grosso di granulometria) per apportare sostanza organica di alta qualità al suolo e non solo un puro inerte. Assicurati di scegliere una sabbia di alta qualità, priva di contaminanti e con dimensioni delle particelle adatte per il prato. Distribuisci il top dressing in modo uniforme sulla superficie del prato. Puoi farlo utilizzando uno spargisabbia o un rastrello a denti stretti. Dopo l’applicazione, livella il top dressing in modo uniforme sulla superficie; puoi utilizzare un rullo per compattare leggermente il materiale e garantire una distribuzione uniforme.

Per proteggere il prato dagli stress e dalle patologie invernali, continua a utilizzare biostimolanti a base di microrganismi utili – in particolare Trichodermafosfito di potassio e pre-inibitine.

La nutrizione del tappeto erboso in autunno

Durante Ottobre e Novembre, è vitale preparare il tappeto erboso per l’inverno imminente. Le temperature rigide di questa stagione possono infatti portare una serie di sfide, tra cui malattie fungine comuni come il Microdochium nivale e danni meccanici frequenti causati dal calpestio e dagli squilibri termici e idrici.

Per proteggere il tuo tappeto erboso da questi stress, è essenziale procedere con una concimazione autunnale ad alto tenore in Potassio. Il potassio è un elemento chiave nella nutrizione delle graminacee, essenziale per la resistenza meccanica delle pareti cellulari delle piante. Ciò si traduce in una maggiore robustezza del tappeto erboso, rendendolo più resistente agli attacchi da parte di patogeni (insetti ma, soprattutto, malattie fungine), così come ai danni causati dal calpestio e agli squilibri idrici e termici.

Come consigliato nel nostro calendario verde di ottobre, i concimi granulari e liquidi utilizzati in questo periodo presentano tutti alti livelli di Potassio, fondamentali per preparare il prato alle sfide invernali.

A seconda delle esigenze specifiche e del livello di manutenzione previsto, puoi optare per concimi minerali, organo-minerali o organici con rilascio prolungato degli elementi. Se cerchi un prodotto che offra un duplice beneficio, fornendo nutrizione potassica e stimolando la radicazione in condizioni sfavorevoli, ti consigliamo Nutribio K. Questo concime è disponibile in forma liquida facilmente assimilabile, anche in condizioni sfavorevoli.

La nutrizione autunnale delle piante

In autunno, una nutrizione equilibrata è fondamentale per preparare le piante ai rigori dell’inverno e garantirne la vitalità nella stagione successiva. Un approccio avanzato e sostenibile è l’uso di concimi organici a cessione controllata prolungata come Solesia F1 e Solesia F3. Questi prodotti, combinati in percentuale 40-60, offrono una soluzione completa per il giardino.

Miscelati accuratamente con il terriccio o il terreno di coltura, Solesia F1 e Solesia F3 forniscono un nutrimento costante alle piante fino a 6 mesi. Questa lunga durata non solo garantisce una crescita sana durante l’autunno, ma assicura anche una messa in riserva ideale di zuccheri e amminoacidi. Questo è essenziale per fortificare le piante da vivaio, le siepi e i perenni, preparandoli per un brillante ritorno alla vita nella primavera successiva.

We Greencare, proteggere la pianta in maniera sostenibile

Grazie ai piani di nutrizione e gestione We Greencare, puoi creare e curare giardini seguendo protocolli biologici o in modo integrato, rendendo l’approccio alla cura del prato più ecocompatibile. L’utilizzo di prodotti che potenziano la resistenza naturale delle piante è fondamentale per preservare la loro forza e vitalità durante l’inverno, quando sono sottoposte a vari stress, sia ambientali che legati ai patogeni fungini.

Un prodotto che assicura risultati rapidi è Nutribio N. Questo concime organico liquido, arricchito con lo stimolatore di crescita radicale Osyr e polifenoli antiossidanti, non solo favorisce la crescita delle piante ma aumenta anche la loro resistenza agli stress ossidativi, ottimizzando l’assorbimento di nutrienti essenziali. L’utilizzo di Nutribio N fa una differenza significativa, anche nelle nuove zolle appena posate o in situazioni stressanti per il tappeto erboso.

La combinazione di Double-D con Fosfo-K massimizza l’azione fungistatica dei microelementi contenuti, stimolando contemporaneamente la produzione di molecole di resistenza naturali. Grazie alle proprietà cicatrizzanti del Rame e dello Zinco, Double-D è altamente efficace anche in fase di trattamento contro patogeni come Pythium.

I microrganismi concentrati contenuti in Bacillium, Beauvum, Bio seed, Tricum possono aiutare a rendere più sani e resistenti tappeto erboso e piante. Grazie ai microrganismi che vengono così apportati al suolo, la pianta è in grado di proteggersi da attacchi di patogeni fungini portatori di malattie come il Microdochium nivale o Marciume rosa invernale. Essendo stabilizzati per la loro conservazione, è sempre consigliato abbinare l’uso di questi biostimolanti a della sostanza organica in forma liquida come Nutribio N, disponibile anche in formato ridotto da 0,5 litri.

Con We Greencare, proteggere e preservare il giardino in modo sostenibile diventa non solo una scelta responsabile ma anche una garanzia di salute e bellezza per i tuoi spazi verdi.

Sebbene il lavoro dei lombrichi nel suolo sia fondamentale per la salute del giardino, ci sono situazioni in cui la loro presenza può diventare eccessiva per vari motivi. In questi casi, è possibile gestire il loro numero in modo naturale utilizzando un prodotto repellente come Team Cast. Questo prodotto, quando applicato su un terreno ben bagnato (dopo l’irrigazione o la pioggia), aiuta ad allontanare i lombrichi in modo rispettoso dell’ambiente.

Mantenendo l’equilibrio tra l’ecosistema del suolo e le esigenze del giardino, puoi assicurarti che il lavoro dei lombrichi sia benefico senza diventare eccessivo.

Il Calendario Verde di Ottobre stampabile

Puoi facilmente salvare il Calendario verde di Ottobre dei nostri agronomi sui tuoi device cliccando sull’immagine qui sotto.

Calendario verde di Unmaco ottobre 2023

Le indicazioni dei nostri agronomi nel calendario Verde di Ottobre sono generali e da adattarsi alle condizioni climatiche del luogo d’impianto e delle reali condizioni meteorologiche del periodo.

 

Sei un privato e vuoi acquistare gli stessi prodotti usati dai professionisti per gestire al meglio il giardino a Ottobre? C’è l’e-shop GiardinaggioStore

Sei un privato?

I prodotti professionali direttamente a casa tua Scopri di più

Are you a private?

Professional products directly to your home Find out more

Calendario Verde19arrow_forwardI consigli degli esperti67arrow_forwardI prodotti18arrow_forwardInformazione Verde18arrow_forwardLa testimonianza ai professionisti4arrow_forwardNews di Settore/Fiere15arrow_forward

Iscriviti alla newsletter

Non perdere le ultime news di Unmaco


    Subscribe to the newsletter

    Don't miss the latest Unmaco news


      logo unmaco

      Un impegno preciso in continua evoluzione.

      Da più di 35 anni ci impegniamo ogni giorno per offrire ai nostri clienti prodotti e servizi sempre più efficaci e innovativi. Un impegno preciso in continua evoluzione!

      Scopri di più