I consigli degli esperti

Gestione delle Macroterme in autunno: consigli per professionisti del verde

Unmaco / Eventi e blog / I consigli degli esperti / Gestione delle Macroterme in a...

Nel periodo autunnale, la gestione delle macroterme e del tappeto erboso in generale, richiede particolare attenzione. A differenza di quanto si possa pensare, la riduzione dell’attività vegetativa non diminuisce il lavoro necessario per mantenerle in salute.

Nel caso delle specie macroterme il tappeto erboso deve essere accompagnato, nelle migliori condizioni di salute possibili, verso la inevitabile fase di dormienza invernale.

Questo fenomeno, caratterizzato da una evidente decolorazione dei tessuti fogliari, è un meccanismo di difesa che queste specie adottano per proteggersi dai rigori invernali. Intorno ai 10° C le specie macroterme come Cynodon e Paspalum arrestano il metabolismo e la propria crescita vegetativa.
Temperature al di sotto dello zero per periodi prolungati possono causare danni gravi e persino la morte delle macroterme, quindi in zone con climi rigidi, è consigliabile optare per specie microterme.

Altezza e frequenza di taglio in Autunno

Come con le specie microterme, anche nelle macroterme l’altezza di taglio da mantenere varia in base alle specie e al tipo di manutenzione.  Nel settore ornamentale si può impostare un’altezza di taglio intorno ai 20 mm nel caso di Bermuda e intorno ai 25 mm per Zoysia spp e Paspalum spp. Con tappeti costituiti da Zoysia matrella è possibile adottare altezze più basse, anche 20 mm. La frequenza di taglio può variare da una a due volte la settimana.
Nel settore sportivo occorre impostare l’altezza di taglio a 10/15 mm per la Bermuda mentre Zoysia matrella può essere tagliata intorno ai 15 mm. Fanno eccezione i green dei campi da golf e i campi da tennis dove l’altezza da mantenere è di 3/4 mm. Si consiglia di mantenere le specie di Zoysia e il Paspalum vaginatum ad altezze intorno ai 20 mm. La frequenza di taglio in ambito sportivo potrà variare da 2 a 3 volte la settimana.

Trasemina delle macroterme

Con l’arrivo delle temperature più fresche, le specie macroterme iniziano a reagire alle condizioni climatiche. Quando le temperature scendono al di sotto dei 10°C, queste piante iniziano a manifestare segni di sofferenza, con un rallentamento del metabolismo e un progressivo ingiallimento delle foglie. Quando il termometro si avvicina alla soglia degli zero gradi, le piante macroterme entrano in una fase di dormienza totale, arrestando la crescita e assumendo una tonalità giallo paglia-grigiastro caratteristica.

La gestione delle specie macroterme in autunno è di fondamentale importanza, sia per scopi estetici, come nei giardini, che per le esigenze dei campi sportivi. È pratica comune effettuare una trasemina con specie microterme, come il loietto, per mantenere un tappeto erboso verde anche durante la stagione invernale. La trasemina con loietto è particolarmente efficace per ottenere risultati ottimali: si consiglia l’utilizzo della tecnica della semina a spaglio con una dose di 60-80 g/m2 e l’aggiunta di un ammendante organico di alta qualità, come Vegevert.

Nel settore ornamentale, è consigliato traseminare le specie macroterme, come Bermuda e simili, con varietà di loietto perenne in purezza, come Intense, Silver Sun o Cleopatra, nota per il colore più chiaro. Nei campi sportivi, come campi da calcio e da golf, si può optare per varietà di loietto annuale turf type di ultima generazione, come Nu Sprint, che si diradano velocemente in primavera, lasciando spazio alla bermuda. Un’alternativa intelligente è rappresentata dai blend di loietti che già contengono la varietà annuale, come Winter OverseedingWinter Stadium, un’opzione che consente di risparmiare tempo prezioso.

Va notato che la trasemina con Poa pratense è consigliata esclusivamente per i green, dove l’altezza di taglio delle macroterme è particolarmente ridotta.

Prima delle operazioni di trasemina è indicato procedere con alcune operazioni colturali di preparazione:

V Controllo del feltro

V Taglio incrociato a un’altezza di taglio più elevata del normale almeno 8 gg prima della trasemina per garantire una migliore protezione termica al seme e la riduzione degli spostamenti laterali. In questo periodo fare sempre raccolta del clipping

V Verticutting incrociato in più direzioni (almeno 7 gg prima della trasemina). Lo scopo è quello di creare fenditure sulla macroterma nelle quali il seme possa cadere. In caso di piccole superfici come green dei campi da golf e giardini, fare raccolta del clipping

V Da 6 a 3 gg prima della trasemina, procedere con un altro taglio incrociato ad altezza di taglio più alta del normale

Altre operazioni autunnali su cynodon

In autunno, quando ci si occupa della gestione del Cynodon e delle macroterme, è importante considerare con attenzione le operazioni da eseguire per garantire la salute e la robustezza del tappeto erboso che già sta andando incontro a una fase delicata. In questa stagione, consigliamo di evitare il verticutting, poiché la ridotta attività metabolica delle piante potrebbe compromettere la rapida chiusura del manto erboso. Questa scelta strategica contribuisce a preservare la struttura del tappeto erboso e a mantenerlo in condizioni ottimali per affrontare la stagione fredda.

Un’alternativa altamente efficace è l’applicazione di un ulteriore topdressing con sabbia mista a Vegevert. Questa operazione può rivelarsi di grande valore per il Cynodon in autunno. Raccomandiamo di miscelare sabbia di qualità con Vegevert e distribuire a quantità tra 0,1-0,2 m³/100 m². Questa procedura contribuirà a migliorare la struttura del suolo, promuovendo un drenaggio adeguato e la crescita delle radici, oltre a fornire sostanze nutritive essenziali per le piante.

trasemina di loietto su specie macroterme

Nutrizione delle macroterme in Autunno

Le macroterme, sebbene notoriamente a bassa richiesta nutritiva, richiedono una corretta pianificazione della fertilizzazione per garantire la loro ottimale crescita e resistenza. È essenziale effettuare almeno tre interventi di fertilizzazione all’anno per soddisfare le esigenze specifiche di queste piante. Nel processo di fertilizzazione, è cruciale equilibrare accuratamente gli elementi, soprattutto l’azoto, al fine di evitare una stimolazione eccessiva della crescita che potrebbe portare a un aumento delle necessità di taglio e alla formazione di feltro.

Verso la fine dell’estate, è fondamentale preparare le specie come Bermuda, Paspalum e Zoysia per affrontare le temperature più rigide che si avvicinano con l’inverno. In questa fase, si consiglia vivamente di eseguire una concimazione mirata a base di potassio. Questo elemento nutritivo svolge un ruolo fondamentale nel rafforzare la parte ipogea delle piante macroterme, contribuendo all’accumulo di sostanze di riserva. Tale accumulo li rende più robusti e in grado di sopportare senza problemi gli stress invernali.

Inoltre, è importante considerare l’asporto del feltro in eccesso, una problematica comune nelle macroterme. Questa operazione è cruciale per mantenere il tappeto erboso sano e prevenire la formazione eccessiva di feltro, che potrebbe ostacolare la crescita e la salute delle piante.

Consigli di nutrizione per il settore ornamentale

Nutrizione a Settembre – Ottobre (secondo la stagione):

💚 Ever 7   7.4.7 con Magnesio (granulo 2 mm) – da utilizzare dopo la germinazione e i primi tagli del loietto traseminato sulla macroterma. Questo concime, organico da compost di sole materie prime selezionate, è consigliabile per tutti quegli impianti che prediligono una manutenzione più rispettosa della sostenibilità ambientale, alla dose di 4 kg/100 m². Importante la presenza di Osyr, stimolatore di crescita radicale che permette di avere un tappeto più sano e forte. I prodotti della linea Ever presentano un apporto di elementi nutritivi (N P K) di origine integralmente organica naturale e non contengono alcuna molecola chimica di sintesi; sono oltretutto granulati a freddo per mantenere vivi tutti i microrganismi.

Knox 10 0 30 Super Kappa (granulo 2/3 mm) – Fertilizzante per tappeti erbosi di alta qualità a forte apporto di Potassio e cessione controllata. Il vettore azotato è suddiviso in frazione a pronto effetto costituita da urea (5%) e da frazione a lenta cessione XRT (5%). XRT o Exented release Technology è una tecnologia che permette un rilascio azotato in modo continuativo, ma graduale per oltre 90 giorni. Nel periodo considerato, in considerazione dell’alto titolo in Potassio e della necessità di ridurre gli apporti azotati, può essere sufficiente una dose di 1 kg/100 m².

💚 Nutribio K (liquido) – Concime liquido biologico con Potassio, stimolatore di crescita radicale Osyr e antiossidante per la correzione delle carenze e il miglioramento della resistenza delle piante. La forma liquida e facilmente assimilabile permette il suo utilizzo anche in periodi più sfavorevoli come quelli pre dormienza. Il potassio contenuto è puro e completamente assimilabile dal tappeto erboso. Il dosaggio è variabile in funzione delle necessità, solitamente in un range tra 20 e 50 kg/ha

Nutrizione prima dell’ingiallimento invernale:

Procedere con un paio di trattamenti biologici con biostimolanti a base di alghe pure estratte a freddo oppure stimolanti di radicazione con antiossidanti come Nutribio 4-3-6. Questo tipo di composti sono naturali, da estrazioni vegetali di alta qualità, e sostengono le attività vegetative delle piante, graminacee comprese, rendendo le piante più robuste e resistenti ai fattori di stress quali temperature estreme e patogeni.

Consigli di nutrizione per il settore sportivo

Concimazione di Settembre – Ottobre:

Seguire le indicazioni di concimazione per il settore ornamentale. Su aree dove è necessario utilizzare un concime microgranulare si consiglia l’uso di Cup Green 7 – 7.3.8 con Magnesio 💚 (granulo 0,8/1,5 mm) –  Fertilizzante organico con materie prime scelte granulato a freddo, consigliabile per tutti quegli impianti, in particolare campi da golf, che prediligono una manutenzione più rispettosa della sostenibilità ambientale. Il concime contiene lo stimolante radicale Osyr ed è in formula speciale anti polvere. Utilizzare alla dose di 4 kg/100 m².

Sei un privato?

I prodotti professionali direttamente a casa tua Scopri di più

Are you a private?

Professional products directly to your home Find out more

Calendario Verde19arrow_forwardI consigli degli esperti66arrow_forwardI prodotti16arrow_forwardInformazione Verde18arrow_forwardLa testimonianza ai professionisti4arrow_forwardNews di Settore/Fiere15arrow_forward

Iscriviti alla newsletter

Non perdere le ultime news di Unmaco


    Subscribe to the newsletter

    Don't miss the latest Unmaco news


      logo unmaco

      Un impegno preciso in continua evoluzione.

      Da più di 35 anni ci impegniamo ogni giorno per offrire ai nostri clienti prodotti e servizi sempre più efficaci e innovativi. Un impegno preciso in continua evoluzione!

      Scopri di più