I prodotti

Ripagreen e bruciatore, due metodi di termodiserbo a confronto

Unmaco / Eventi e blog / I prodotti / Ripagreen e bruciatore, due me...

Quando si tratta di scegliere un metodo di diserbo che non richieda l’uso di prodotti fitosanitari come il glifosate, sul mercato sono disponibili diverse opzioni di attrezzature. Tra queste, troviamo le sarchiatrici termiche a vapore, a schiuma, a infrarossi, a bruciatore e ad aria calda o termodiserbo. Sebbene il pirodiserbo con un bruciatore convenzionale e il diserbo termico con un prodotto come Ripagreen abbiano alcune somiglianze, è importante sottolineare anche le differenze significative tra di essi.

Approfondiamo questi aspetti nel dettaglio in questo articolo.

Il trattamento delle infestanti con pirodiserbo

Il bruciatore tradizionale si basa su una fiamma aperta, lunga e incontrollabile, che porta a bruciare l’intera pianta. Al contrario, Ripagreen utilizza una specifica tecnica di diserbo termico che riscalda le erbe infestanti ad alte temperature senza bruciarle, grazie a tecnologie avanzate e attrezzature specializzate. Questo approccio mirato garantisce che vengano colpite solo le erbe infestanti, riducendo al minimo i danni alle piante circostanti. Grazie a tale precisione, Ripagreen si distingue come una soluzione più efficace ed efficiente per il controllo delle infestanti senza l’utilizzo di prodotti chimici nocivi.

Efficienza del termodiserbo

Il diserbo con un bruciatore tradizionale può distruggere efficacemente le infestanti in un primo momento, ma può facilmente danneggiare inavvertitamente le piante desiderate nelle vicinanze a causa dell’elevato calore generato. Inoltre, le alte temperature generate portano spesso a un veloce ricaccio della pianta. Il diserbo termico con Ripagreen, invece, è più efficace e offre una maggiore precisione. La fiamma controllata degli strumenti Ripagreen garantisce l’eliminazione delle sole erbe infestanti senza causare danni alle piante vicine, in più ha un effetto anche a livello radicale, riducendo notevolmente i rischi di ricrescita della pianta indesiderata.

Vale la pena notare che i bruciatori tradizionali possono avere anche l’effetto opposto. L’uso dei bruciatori crea ceneri che possono fungere da fertilizzanti, favorendo inavvertitamente la proliferazione delle erbacce.

Sicurezza del termodiserbo

L’uso di un bruciatore tradizionale per il diserbo può essere pericoloso, in quanto può causare incendi se maneggiato in modo improprio. Al contrario, i diserbatori termici Ripagreen sono considerati molto più sicuri grazie alla loro tecnologia innovativa e brevettata. Questi strumenti incorporano precisi controlli della temperatura e specifiche caratteristiche di sicurezza che riducono significativamente i rischi per le persone e l’ambiente. Grazie a tali misure preventive, i rischi per le persone e l’ambiente vengono significativamente ridotti durante le operazioni di diserbo. Scegliere un mezzo per diserbo termico Ripagreen significa ottenere non solo un risultato efficace nel controllo delle infestanti, ma anche la tranquillità di lavorare in modo sicuro ed ecologico.

Consumi del pirodiserbo

I bruciatori tradizionali funzionano in genere ad alta pressione, con conseguente consumo di gas più elevato rispetto ai macchinari Ripagreen che sono efficaci a bassa pressione. La gamma di prodotti Ripagreen è progettata per mantenere una pressione bassa e costante, ottimizzando l’efficienza della combustione e riducendo il consumo di gas. Il sistema “click&start” consente di consumare gas solo quando è necessario grazie al piezoelettrico posizionato nell’impugnatura e al regolatore di pressione, mentre i bruciatori tradizionali tendono a funzionare continuamente, portando ad un notevole consumo di gas.

I diserbanti Ripagreen funzionano con il sistema Venturi, che consente di utilizzare il 94% di aria ambiente e solo il 6% di gas. Questa tecnica massimizza l’efficienza di utilizzo del gas e riduce al minimo il consumo di propano. Al contrario, i bruciatori tradizionali non dispongono di questa tecnologia e in genere consumano più gas per generare la stessa quantità di calore.

Impatto ambientale del diserbo termico

L’uso di un bruciatore tradizionale per il diserbo può contribuire alle emissioni di gas serra e all’inquinamento atmosferico a causa del processo di combustione. Al contrario, il diserbo termico con Ripagreen è considerevolmente più ecologico. I macchinari Ripagreen consumano complessivamente meno gas e non bruciano le piante, riducendo le emissioni e l’impatto ambientale. Inoltre, le attrezzature specializzate Ripagreen contribuiscono a ridurre al minimo i rischi per la salute umana e l’ambiente.

In conclusione, confrontando un bruciatore tradizionale con Ripagreen, è evidente che Ripagreen offre diversi vantaggi. La fiamma controllata, l’efficienza mirata, le caratteristiche di sicurezza, il consumo di gas ottimizzato e l’impatto ambientale ridotto lo rendono una scelta preferibile per il controllo delle infestanti senza prodotti fitosanitari. Scegliendo Ripagreen, gli utenti possono affrontare efficacemente le erbe infestanti riducendo al minimo i danni alle piante desiderate, promuovendo un approccio più sicuro e sostenibile al controllo delle infestanti.

Sei un privato?

I prodotti professionali direttamente a casa tua Scopri di più

Are you a private?

Professional products directly to your home Find out more

Calendario Verde19arrow_forwardI consigli degli esperti68arrow_forwardI prodotti18arrow_forwardInformazione Verde18arrow_forwardLa testimonianza ai professionisti4arrow_forwardNews di Settore/Fiere15arrow_forward

Iscriviti alla newsletter

Non perdere le ultime news di Unmaco


    Subscribe to the newsletter

    Don't miss the latest Unmaco news


      logo unmaco

      Un impegno preciso in continua evoluzione.

      Da più di 35 anni ci impegniamo ogni giorno per offrire ai nostri clienti prodotti e servizi sempre più efficaci e innovativi. Un impegno preciso in continua evoluzione!

      Scopri di più